Proteggersi dal Coronavirus: inizia a lavarti bene le mani

Tra i venditori e i marchi di cui parliamo:

Se hai seguito le notizie sulla diffusione del coronavirus, un ceppo di malattie respiratorie infettive che ora viene formalmente chiamato COVID-19 da professionisti medici, la preoccupazione per la salute della tua famiglia potrebbe essere schizzata alle stelle.

Dopo una diffusione lenta ma costante dalla Cina in tutta l’Asia e in paesi europei come l’Italia, questa settimana è arrivato l’annuncio che un americano lo abbia contratto senza neanche aver lasciato gli Stati Uniti.

In primo luogo, fai un respiro profondo: l’interesse per il coronavirus è aumentato nelle ultime due settimane (quasi quattro volte la quantità di ricerche su Google dal giorno di San Valentino) portando a quello che sembra un pandemonio di commenti sbilanciati sui rischi per la salute associati a COVID-19.

Secondo uno studio iniziale condotto in Cina che è stato appena pubblicato sul Journal of American Medical Association, oltre l’85% delle persone infette ha sofferto solo di sintomi lievi che non sono molto diversi dall’influenza, inclusi febbre e tosse.

E mentre lo studio riporta che 1 persona su 100 è morta a causa dell’infezione, gli esperti sanitari ritengono che questa statistica potrebbe essere drasticamente più bassa con i nuovi dati raccolti dai mercati internazionali.

Inoltre, questi decessi sono stati segnalati più spesso nelle persone di età superiore agli 85 anni e per quelli che avevano condizioni di salute preesistenti come malattie cardiache o diabete.

Potrebbe essere troppo presto per dire quanto potrebbe essere davvero virulento il COVID-19 per la maggior parte delle persone, soprattutto dal momento che siamo nel bel mezzo della stagione influenzale in cui altre infezioni virali possono facilmente diffondersi.

Proteggersi dal Coronavirus: inizia a lavarti bene le mani

Ma c’è una cosa che sappiamo con certezza: è possibile che il virus possa avere un impatto notevole sui programmi quotidiani nel prossimo futuro.

Se viaggi (all’estero, certamente, ma anche a livello nazionale) potresti aver già iniziato a prepararti per una cancellazione, ma la verità è che anche gli orari di lavoro e scolastici potrebbero essere interrotti e anche i servizi pubblici e le merci potrebbero subire ritardi nelle settimane seguenti.

Ecco cosa puoi fare per preparare la tua famiglia a un potenziale focolaio di Coronavirus, nonché all’esposizione all’influenza o ad altre infezioni virali, secondo gli esperti:

Non fa male fare scorta di generi alimentari e medicine.

Potresti aver già sentito i consigli che dovresti acquistare fino a una fornitura di due settimane di tutto ciò che normalmente usi in casa.

La raccomandazione deriva dal fatto che la tua comunità potrebbe essere messa in quarantena se compaiono più casi di Coronavirus, che potrebbero trattenerti dal raggiungere farmacie e negozi di alimentari.

Ma non impazzire cercando di inseguire ogni singola lattina di tonno o cassa di acqua dolce.

Mentre è sempre bene provare gradualmente a fare scorta di articoli da bagno necessari, un ampio apporto di acqua, cibo a lunga scadenza tra le mensole, batterie e farmaci necessari.

Quando sei al negozio, dovresti evitare le semplici salviette e prendere un po’ di candeggina.

Infatti i detergenti a base di erbe non si sono dimostrati efficaci contro la neutralizzazione di COVID-19 su superfici comuni.

Se stai uscendo per acquistare detergenti e altri disinfettanti per mantenere i tuoi spazi privi di germi, potresti fare meglio acquistando una tanica gigante di candeggina per uso domestico, poiché dovrai disinfettare frequentemente le aree altamente trafficate di casa durante la stagione influenzale (pensate: tavolette del water, maniglie delle porte, ringhiere e maniglie dei rubinetti del lavandino).

Come prepararsi per Coronavirus: Cosa pulire in casa

Molti prodotti disinfettanti comuni, compresi quelli come salviette e spray, devono rimanere bagnati su una superficie sporca per un certo periodo di tempo per essere effettivamente efficaci, affermano gli esperti.

Quindi se si utilizza per pochi secondi, non funzionerà. In questo caso ti consigliamo di utilizzare un altro detergente. Gli spray al lisolo, ad esempio, possono disinfettare una superficie in appena 10 secondi, secondo le istruzioni del prodotto; ma per disinfettare completamente una superficie, tuttavia, questo richiede di lasciare la superficie visibilmente bagnata.

Proteggersi dal Coronavirus: inizia a lavarti bene le mani

A seconda di quante persone vivono in casa, e in primo luogo, se sono o meno malati, potresti dover cambiare tattica dalla semplice sanificazione di qualcosa alla completa disinfezione con candeggina o altri detergenti forti.

Probabilmente non hai bisogno di indossare una maschera.

Le maschere chirurgiche che puoi acquistare nella maggior parte dei negozi online non ti impediranno di ammalarti come già abbiamo spiegato.

In effetti, le persone che sono già malate dovrebbero essere le uniche a indossarle.

Le maschere respiratorie di alta qualità (conosciute come maschere N95 dagli operatori sanitari) sono molto diverse rispetto ad altre opzioni attualmente utilizzate dalle persone comuni.

Come prepararsi per Coronavirus: Maschere per il viso

Si raccomanda alle persone che hanno sintomi respiratori di indossarli per evitare che gli altri si ammalino, poiché le maschere facciali possono aiutare ad arginare alcuni batteri, specialmente in spazi ristretti (indossarli all’esterno non ti farà alcun favore!).

I viaggi all’estero sono in gran parte sconsigliati e sono già stati annullati i voli da e per la Cina continentale e la Corea del Sud e ha emesso avvisi di viaggio per le persone con malattie croniche per evitare anche l’Iran e il Giappone.

Mentre molte compagnie aeree stanno già limitando le rotte e collaborando con i viaggiatori per i rimborsi, nei prossimi mesi potresti voler verificare con i fornitori di crociere o altre attrazioni turistiche locali per discutere di eventuali cancellazioni.

Più a livello locale, tuttavia, ti consigliamo di evitare luoghi pubblici solo se c’è stato un aumento dell’attività Coronavirus nella tua zona; i funzionari sanitari raccomandano semplicemente di evitare uno stretto contatto con gli altri se la malattia è diventata evidente nella vostra comunità.

Luoghi come parchi pubblici, negozi di alimentari, cinema, biblioteche e centri commerciali potrebbero aumentare il rischio individuale di esposizione.

Non toccarsi gli occhi, il naso o la bocca con le dita e coprirsi la bocca per tossire e il naso per starnutire sono pratiche che devono adottare tutti.

Se ti stai chiedendo se dovresti tenere i tuoi figli a casa, i medici assicurano che i bambini dovrebbero essere tenuti a casa solo se sono malati. Infatti un aumento locale del COVID-19 può comportare la chiusura del distretto scolastico locale, indipendentemente dalla salute dell’intera comunità.

Si incoraggiano i bambini a utilizzare le stesse strategie di prevenzione per la stagione dei virus respiratori: assicurati di lavare le mani con acqua e sapone per 20 secondi o di usare un disinfettante per le mani a base alcolica.

Inoltre, è bene insegnare loro a tossire e starnutire coprendosi la bocca e il naso. L’ideale sarebbe tossire o starnutire nel gomito come spesso si sente dire in TV.

Ad alcuni dipendenti potrebbe essere chiesto di lavorare da casa in una quarantena preventiva se hanno viaggiato all’estero di recente.

Ma se sei davvero preoccupato di contrarre un virus sul lavoro, la cosa migliore che puoi fare è lavorare sul tuo sistema immunitario.

Ormai è troppo tardi per sottoporsi a un vaccino antinfluenzale, il che può aiutare a ridurre la presa di un virus (coronavirus o un’altra malattia respiratoria).

E ricorda, lavarti le mani è molto importante

Salvaguardare il proprio sistema immunitario è la chiave.

Inizia subito a praticare una buona igiene delle mani e aumentala. Oltre a lavarti le mani dopo aver usato il bagno (a casa o al lavoro), lavati le mani: prima di mangiare; dopo aver toccato i tessuti usati; dopo essere entrato da aree affollate; prima di coricarsi; prima di applicare il trucco; prima e dopo aver maneggiato le lenti a contatto, o quasi ogni volta che sei stato o sarai in contatto con le mucose, che si trovano nei tuoi occhi, bocca e nel naso.

Attualmente, gli esperti di salute non sanno se COVID-19 può essere trasmesso attraverso sangue, feci, vomito, urina o latte materno,

Ma fai attenzione, è meglio proteggerti dal contagio con questi fluidi … e lavarti immediatamente le mani se entri in contatto con altri fluidi corporei.

Presta attenzione ai tuoi sintomi se ti senti male

Se tu o qualcuno della tua famiglia ha sintomi simili all’influenza, è meglio mantenere quella persona isolata in una stanza: non condividere pasti ed evitare i loro tessuti o muco sporchi.

Superfici di casa come i tavoli o oggetti come i telecomandi TV sono i primi a dover essere presi di mira per una disinfezione immediata.

Se non sei sicuro di cosa pulire, presta attenzione alle cose che tocchi in casa e appoggia una nota adesiva su ricordati dove pulire.

Se non hai accesso immediato a salviette disinfettanti o spray, puoi crearne uno tuo fai da te, mescolando 1/4 di una tazza di candeggina con mezza tazza d’acqua.

Inoltre, che coloro che potrebbero essere contagiati non dovrebbero maneggiare animali domestici di famiglia, che sono anche loro a rischio.

La preoccupazione sugli animali deriva dal fatto che il contagio potrebbe diffondersi a loro e quindi diffondersi ad altri in casa più facilmente e velocemente.

Vai in ospedale se i sintomi peggiorano.

Quasi tutti gli esperti concordano: non fatevi prendere dal panico immediatamente se vi siete ammalati, poiché marzo ancora gioca una parte fondamentale nella stagione dei virus respiratori e molte persone potrebbero semplicemente confondere i sintomi del raffreddore comune con i primi segni di Coronavirus.

Detto questo, i seguenti sintomi sono i motivi per cui è necessario andare in ospedale:

  • Febbre
  • Tosse
  • Mancanza o fatica a respirare

Se hai qualcuno a casa che ha questi sintomi e ti è stato detto di rimanere a casa per ora, si raccomanda di chiamare il pronto soccorso più vicino se improvvisamente il potenziale infetto ha difficoltà a respirare, poiché questo potrebbe essere un segno che la malattia è peggioramento.

Per ulteriori informazioni su quando rivolgersi a un medico a causa della potenziale esposizione a COVID-19, tenere d’occhio la pagina ufficiale del Ministero della Salute che ha dedicato una sezione specifica per questa emergenza.

Conclusioni

Il Coronavirus è qualcosa che dovrebbe essere preso sul serio, ma non fatevi prendere dal panico.

Seguire le istruzioni sopra e consultare un medico se necessario.

I brand fidati che abbiamo testato e su cui puoi contare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *